Home » Attività & regole

Attività & regole

ORGANIZZAZIONE

100km in mountainbike 2015 Made by Carmine

L' A.S.D. ALPENJET mette a disposizione dei soci alcuni servizi per agevolare l’attività sociale, dalle iscrizioni alle manifestazioni, all’organizzazione delle trasferte alle granfondo che si svolgono fuori regione, alle uscite di allenamento. Visitando il sito, nella sezione "Bacheca", il socio avrà la possibilità di aggiornarsi sulle attività e sugli orari delle escursioni e uscite di allenamento.

Iscrizioni alle manifestazioni - FABIO (Schiesaro) si occupa delle iscrizioni alle manifestazioni ciclistiche inserite nel calendario locale e nazionale.

Sul sito saranno pubblicate periodicamente le manifestazioni più interessanti e le modalità di iscrizione e pagamento.

Per richieste di informazioni o per iscrizioni alle gare contattate FABIO oppure scrivete a segreteria@alpenjet.it specificando la gara a cui si intende partecipare (per cortesia non attivatevi all'ultimo momento).

Uscite in bicicletta - Tutto l’anno è consuetudine ritrovarsi per le uscite di allenamento anche con ciclisti di altre società cittadine, con la mountain bike  o la bici da strada. Normalmente il punto di partenza e di ritrovo è stabilito al ponte Resia o al "bivio dei pensionati" (incrocio ciclabile Bassa Atesina-Merano) in fondo alla via Lungo Isarco destro, con orari che cambiano in base alla stagione (ma non sono vincolanti):

STRADA - Sabato e domenica ore 8.30 (ora legale, primavera-estate); ore 9.30 (ora solare, autunno-inverno)

MTB - Sabato ore 13.30 (inverno)

 

USCITE 2015

FILMATO DELLA X - Colli 2015 in bici da strada

(Made by Carmine): https://youtu.be/9PwA4g9aZSs

REGOLE IN BICICLETTA.....

REGOLE IN BICICLETTA..... - ASD ALPENJET - BOLZANO

Sezione in allestimento....

Un buon ciclista, sia esso amatoriale o agonista o anche semplicemente durante una pedalata per andare a lavorare o fare la spesa, deve sempre attenersi ad alcune semplici ma basilari regole:

Uso del casco;

Regole stradali, rispetto codice della strada.

 

RampiAlpenJet 2018 mtb

 SEZIONE IN ALLESTIMENTO.....
Si ricorda a tutti, che l'edizione 2018 della RampiAlpenJet in mountainbike avverrà il giorno sabato XX maggio, con PARTENZA al "pensatoio" in fondo alla via Lungo Isarco Destro alle ore 8.00, ritrovo verso le 7.45-7.50. La nostra guida sarà un maestro di mtb esterno che avrà bisogno dell'aiuto e della collaborazione di tutti noi per la riuscita dell'evento
Precisiamo che l'uscita non è una gara ma un'attività amatoriale ludico-motoria tra amici, senza nessuna organizzazione diretta da parte della Società. Ognuno fa il giro come fosse un'uscita privata e può lasciare il gruppo in qualsiasi momento (comunque avvisando).
Se qualcuno dei soci invita propri amici gli si ricordi l'impegno fisico e tecnico che impegna chi fa il giro: evitare di invitare bikers che possano rallentare eccessivamente il gruppo per incapacità tecnica/fisica!
Il tracciato si snoda sui sentieri nella zona di XXXX per un totale di circa 120km ed un altimetria di ca. 2500 metrii; i ristori previsti saranno XX, tutti presso XXXXX .
Indicativamente il primo ristoro si effettuerà al km XX verso le ore 10.15, il secondo al km XX verso le 12.20 e il terzo al km XX verso le ore 14.00.
Per il tracciato preciso con altimetria seguirà ulteriore messaggio tramite i soliti canali (e-mail, social, ecc.).
Alcune regole da rispettare (che poi valgono sempre) sono: l'obbligo dell'uso del casco, rispettate gli escursionisti sui sentieri dei boschi, rispettate il codice della strada (p.e. anche sui sentieri vale la regola di tenere la destra), non abbandonate rifiuti e siate autosufficienti (portatevi un minimo di attrezzatura per la riparazione di forature, borraccia, barrette, gel, ecc.).
Speriamo nel bel tempo, altrimenti il giro verrà riproposto in data da stabilire.
E ricordatevi: tutti i soci con l'abbigliamento Alpenjet!!!!!
Ciao a tutti

 

 

COSA DICE IL CODICE STRADALE IN MATERIA "BICICLETTA"

"Nuovo codice della strada", decreto legisl. 30 aprile 1992 n. 285 e successive modificazioni. 


TITOLO V - NORME DI COMPORTAMENTO 
Art. 182. Circolazione dei velocipedi

1. I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell'altro. 

2. I ciclisti devono avere libero l'uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio almeno con una mano; essi devono essere in grado in ogni momento di vedere liberamente davanti a sé, ai due lati e compiere con la massima libertà, prontezza e facilità le manovre necessarie. 

3. Ai ciclisti è vietato trainare veicoli, salvo nei casi consentiti dalle presenti norme, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo. 

4. I ciclisti devono condurre il veicolo a mano quando, per le condizioni della circolazione, siano di intralcio o di pericolo per i pedoni. In tal caso sono assimilati ai pedoni e devono usare la comune diligenza e la comune prudenza. 

5. È vietato trasportare altre persone sul velocipede a meno che lo stesso non sia appositamente costruito e attrezzato. È consentito tuttavia al conducente maggiorenne il trasporto di un bambino fino a otto anni di età, opportunamente assicurato con le attrezzature, di cui all'articolo 68, comma 5. 

6. I velocipedi appositamente costruiti ed omologati per il trasporto di altre persone oltre al conducente devono essere condotti, se a più di due ruote simmetriche, solo da quest'ultimo. 

7. Sui veicoli di cui al comma 6 non si possono trasportare più di quattro persone adulte compresi i conducenti; è consentito anche il trasporto contemporaneo di due bambini fino a dieci anni di età. 

8. Per il trasporto di oggetti e di animali si applica l'art. 170. 

9. I velocipedi devono transitare sulle piste loro riservate quando esistono, salvo il divieto per particolari categorie di essi, con le modalità stabilite nel regolamento.

9-bis. Il conducente di velocipede che circola  fuori  dai  centri abitati da mezz'ora dopo il tramonto del sole a  mezz'ora  prima  del suo sorgere e il conducente di velocipede che circola nelle  gallerie hanno l'obbligo  di   indossare  il   giubbotto   o   le   bretelle retroriflettenti ad alta visibilita', di  cui  al comma 4-ter dell'articolo 162. (1)

10. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 25 a euro 99 (2). La sanzione è da euro 41 a euro 168 quando si tratta di velocipedi di cui al comma 6.

 (1) Comma introdotto dalla legge 29 luglio 2010, n. 120 ( G.U. n. 175 del 29 luglio 2010 suppl. ord.), che si applica a decorrere dal sessantesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore della legge cit.         

(2) Per le violazioni del comma 9-bis la sanzione va da euro 24 a euro 97 (Decreto interministeriale 22 dicembre 2010, tabella II). 

 Regolamento Art. 182

Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada - Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 (in Suppl. ord. alla Gazz. Uff., 28 dicembre 1992, n. 303) e successive modificazioni. 

TITOLO V - NORME DI COMPORTAMENTO 
8 - CIRCOLAZIONE DEI VELOCIPEDI (ART. 182 C.S.) 
Art. 377. - Circolazione dei velocipedi (art. 182 C.s.). 

1. I ciclisti nella marcia ordinaria in sede promiscua devono sempre evitare improvvisi scarti, ovvero movimenti a zig-zag, che possono essere di intralcio o pericolo per i veicoli che seguono. 

2. Nel caso di attraversamento di carreggiate a traffico particolarmente intenso e, in generale, dove le circostanze lo richiedano, i ciclisti sono tenuti ad attraversare tenendo il veicolo a mano. 

3. In ogni caso, i ciclisti devono segnalare tempestivamente, con il braccio, la manovra di svolta a sinistra, di svolta a destra e di fermata che intendono effettuare. 

4. Da mezz'ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell'oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l'illuminazione, i velocipedi sprovvisti o mancanti degli appositi dispositivi di segnalazione visiva, non possono essere utilizzati, ma solamente condotti a mano. 

5. Il trasporto di bambini fino ad otto anni di età è effettuato unicamente con le attrezzature di cui all'articolo 68, comma 5, del codice, in maniera tale da non ostacolare la visuale del conducente e da non intralciare la possibilità e la libertà di manovra da parte dello stesso. Le attrezzature suddette sono rispondenti alle caratteristiche indicate all'articolo 225 e sono installate: 

a) tra il manubrio del velocipede ed il conducente, unicamente per il trasporto di bambini fino a 15 kg di massa; 

b) posteriormente al conducente, per il trasporto di bambini di qualunque massa, fino ad otto anni di età. 

Prima del montaggio della attrezzatura è necessario procedere ad una verifica della solidità e stabilità delle parti del velocipede interessate al montaggio stesso. 

6. Per la circolazione dei velocipedi sulle piste ciclabili, come definite all'articolo 3 del codice, si applicano, ove compatibili, le norme di comportamento relative alla circolazione dei veicoli. 

7. Ove le piste ciclabili si interrompano, immettendosi nelle carreggiate a traffico veloce o attraversino le carreggiate stesse, i ciclisti sono tenuti ad effettuare le manovre con la massima cautela evitando improvvisi cambiamenti di direzione.